Confederazione Sindacale A.G.L. Alleanza Generale del Lavoro

Confederazione Sindacale A.G.L. Alleanza Generale del Lavoro
(confederazione sindacale dei lavoratori) codice fiscale: 97624870156; atto costitutivo (e statuto) registrato presso l'Agenzia delle Entrate, DP I MILANO-UT di Milano 1, in data 04/06/2012, serie 3, n.7107- sede naz.le:Via Antonio Fogazzaro 1, sc.sin. 3° piano, 20135 Milano, tel.3349091761, fax +39/1782736932, Whatsapp 3455242051, e-mail agl.alleanzageneraledellavoro@gmail.com ; e-mail certificata: alleanzageneraledellavoro@pec.it

lunedì 4 luglio 2016

CESARE BATTISTI E FABIO FILZI: PER NON DIMENTICARE. EVENTO ORGANIZZATO DALL'ANVG Associazione Nazionale Volontari di Guerra - Federazione di Milano

Martedì 12 luglio ore 18,15
Milano, via Duccio di Boninsegna 21/23 (MM Buonarroti). Sala pubblica presso l'Associazione Nazionale Volontari di Guerra

il 12 luglio 2016 sarà il centesimo anniversario della morte, avvenuta nel castello del Buonconsiglio di Trento, di Cesare Battisti e di Fabio Filzi.

Eroi nazionali, Medaglie d’oro al valor militare, entrambi sono entrati nella mitologia della Grande Guerra, narrati sui libri di scuola a numerose generazioni di Italiani. Possiamo dire che non vi sia città e finanche comune in Italia che non abbiano vie o piazze dedicate agli stessi.
Cesare Battisti, uomo di forte spessore intellettuale e dal volto fiero, socialista, deputato al parlamento austriaco in rappresentanza di Trento, sempre operò per la difesa della cultura italiana e per l’unione del Trentino all’Italia tanto da diventare uno degli elementi più importanti ed autorevoli del movimento irredentista ed interventista. Fabio Filzi, originario di Pisino (Istria) dove il padre insegnava al locale liceo classico, fu in seguito a Rovereto, operando come propagandista italiano nelle università dell’impero austro-ungarico. Seguace di Cesare Battisti, era il suo sottotenente al momento della cattura di entrambi, avvenuta sul Monte Corno. Ed insieme al politico trentino trovò la morte lo stesso giorno, il 12 luglio 1916.
La madre di Fabio Filzi fu negli anni dopo la prima guerra mondiale instancabile madrina della nostra Associazione ed avremo l’onore di mostrare una sua immagine con dedica costituente prezioso patrimonio della nostra Federazione milanese.
Perseverando nel costruire un argine ideale e concreto al processo di oblio inconsapevole o voluto ed ancor peggio subito, intendiamo in Milano, culla dell’interventismo che precedette la prima guerra mondiale e di grandi fermenti nazionali, riunirci per commemorare i due grandi eroi e parlare  di loro e dell'oggi.

AVV. ANDREA BENZI, Presidente ANVG Milano








Nessun commento:

Posta un commento